CENTO BORSE DI STUDIO ALLE FAMIGLIE DEI LAVORATORI AGRICOLI



La Fislas di Latina, ente bilaterale costituito dalle più importanti organizzazioni agricole e sindacali della provincia di Latina, ha rinnovato anche quest’anno la tradizione delle borse di studio destinate ai lavoratori del comparto agricolo e alle loro famiglie.

Un sostegno concreto per il settore agricolo e un segnale chiaro che Fislas investe sulla cultura e lo fa puntando proprio sui giovani che hanno potuto ritirare direttamente il loro contributo nel corso di una cerimonia pubblica.

La Fislas di Latina, ente bilaterale costituito dalle più importanti organizzazioni agricole e sindacali della provincia di Latina, ha rinnovato anche quest’anno la tradizione delle borse di studio destinate ai lavoratori del comparto agricolo e alle loro famiglie. 

Un sostegno concreto per il settore agricolo e un segnale chiaro che Fislas investe sulla cultura e lo fa puntando proprio sui giovani che hanno potuto ritirare direttamente il loro contributo nel corso di una cerimonia pubblica.

L’evento si è tenuto martedì 19 ottobre nella sala conferenze dell’Hotel Oasi di Kufra di Sabaudia. Presenti, oltre al presidente di Fislas Latina, Mauro D’Arcangeli, anche tutti i rappresentanti delle organizzazioni agricole e sindacali: Confagricoltura, Coldiretti, Cia, Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil.

Nel corso della serata sono state consegnate complessivamente 100 borse di studio per un importo totale di circa 47mila euro. A ritirare il contributo direttamente i figli dei lavoratori del comparto agricolo accompagnati da un loro familiare. Questo il dettaglio delle borse di studio consegnate nel corso della cerimonia pubblica: 57 destinate a studenti della scuola media inferiore, 33 della scuola media superiore e 10 destinate a studenti universitari.